Tutti online contro lo spreco alimentare, ma dentro le mura di casa si continua a buttare a volontà cibo nella spazzatura. Dopo la pubblicazione della normativa che obbliga i supermercati francesi a donare alle onlus il cibo invenduto ancora consumabile, fioccano le iniziative online supportate da centinaia di miglia di cittadini per chiedere misure analoghe ai governi nazionali. E ora la lotta al food waste, per costruire un argine  allo scandalo delle 100 milioni di tonnellate di cibo gettate ogni anno in pattumiera nel nostro continente, ha preso di mira anche Bruxelles. È stata infatti lanciata sulla piattaforma change. org una petizione che ha raggiunto 250 mila firme per spronare i deputati dell’europarlamento a redigere una normativa adeguata.